Disegnare dal vero: Tiepolo, Longhi, Guardi – nuova mostra a Ca’ Rezzonico

For the English translation, please scroll down the page

Jpeg

Una nuova mostra è stata inaugurata a Ca’ Rezzonico il 14 febbraio 2020 e durerà fino al 18 maggio 2020. si intitola “Disegnare dal vero : Tiepolo, Longhi, Guardi.

Si tratta di una mostra riguardante i disegni dei grandi Maestri del Settecento veneziano: sono presenti alcuni disegni su carta azzurra di Giambattista Tiepolo donato dal pittore triestino Lorenzo Gatteri al Museo Correr nel 1885 e due fondi di bottega di Pietro Longhi e Francesco Guardi acquistati dai loro figli da Teodoro Correr dopo la caduta della Serenissima. Esemplari eccezionali sia per numero che per qualità dei fogli, riuniti già dai loro autori e rimasti intatti dopo secoli. Non disegni finiti, opere autonome destinate da subito a collezionisti, ma studi e schizzi dal vero, quasi tutti su carta ruvida dall’aspetto grezzo, fabbricata con stracci di bassa qualità e poco costosa e perciò usata per studi e abbozzi, ma proprio per la sua natura porosa ideali all’uso del gesso, il cui tratto esaltava i valori luministici, pittorici della grafica veneziana. Proprio la grande notorietà ha nuociuto alla conservazione di questi fogli, inseriti a inizio Novecento in allestimenti permanenti e danneggiati dalla prolungata esposizione alla luce.

Grazie a Save Venice dal 2003 è stato avviato un lungo lavoro di restauro, non ancora concluso, che consente oggi di ammirare, per un breve periodo, parte di questi disegni. Sempre grazie a Save Venice a questo spaccato dell’arte del Settecento veneziano si aggiunge, isolato, un restaurato capolavoro di Tiziano, la xilografia raffigurante la Sommersione del faraone.

Jpeg

Questa è la più grande silografia realizzata da Tiziano, stampata da matrici in legno su dodici blocchi a comporre un’unica scena, pubblicata da Domenico dalle Greche nel 1549. L’opera, nella sua grandiosa concezione rivela la grande immaginazione creativa del maestro. In questo caso, Tiziano si è servito del racconto biblico (Esodo, 14) e ne ha realizzato un corrispondente figurativo di grande fascino, dove il vero protagonista sembra il monumentale paesaggio marino in tempesta che domina il centro della composizione. Grazie alla campagna di restauro promossa da Save Venice nel 2019, possiamo apprezzare nuovamente la padronanza e la forza del segno di Tiziano.

Jpeg Jpeg

Questa mostra rappresenta un’opportunità unica di approfondimento su questi tre celebri Maestri del 700. Ricordiamo, che Ca’Rezzonico, non è solo un museo che illustra un periodo di storia, ma che illumina su un periodo di cambiamento, di innovazione, di scambio di idee, di periodi che finiscono e altri che cominciano. Ca’ Rezzonico è senz’altro il più bel museo di tutta Venezia! Se vi state chiedendo cosa visitare a Venezia, questa è la vostra risposta.

Dal 14 Febbraio fino al 18 maggio 2020  VENEZIA
LUOGO: Ca’ Rezzonico
INDIRIZZO: Dorsoduro 3136
ORARI: 1° Nov – 31 Mar 10.30 – 17 (Biglietteria 10.30 – 16.30) Martedì chiuso
TELEFONO PER INFORMAZIONI: +39 041 2410100
SITO UFFICIALE: http://carezzonico.visitmuve.it

Drawings by Tiepolo, Longhi and Guardi at Ca’ Rezzonico Museum !

Jpeg

A new exhibition was inaugurated in Ca ‘Rezzonico on February 14, 2020 and will last until May 18, 2020. it is titled “Drawing from life: Tiepolo, Longhi, Guardi.

This is an exhibition concerning the drawings of the great masters of the Venetian eighteenth century: there are some drawings on blue paper by Giambattista Tiepolo donated by the Triestine painter Lorenzo Gatteri to the Correr Museum in 1885 and two funds from the workshop of Pietro Longhi and Francesco Guardi purchased from their children by Teodoro Correr after the fall of the Serenissima. Exceptional specimens both in number and in quality of the sheets, already gathered by their authors and remained intact after centuries. Not finished drawings, autonomous works immediately destined for collectors, but studies and sketches from life, almost all on rough-looking rough paper, made with low quality and inexpensive rags and therefore used for studies and sketches, but precisely for the its porous nature ideal for the use of plaster, whose trait exalted the luministic, pictorial values ​​of Venetian graphics. Just the great notoriety has damaged the conservation of these sheets, inserted at the beginning of the twentieth century in permanent settings and damaged by prolonged exposure to light.

Thanks to Save Venice since 2003 a long restoration work has been started, not yet completed, which allows today to admire, for a short period, part of these drawings. Also thanks to Save Venice, this section of Venetian eighteenth-century art is added, isolated, to a restored masterpiece by Titian, the woodcut depicting the submersion of the pharaoh.

Jpeg

This is the largest woodcut Titian ever made, printed using twelve wooden blocks to compose a single scene by Domenico dalle Greche in 1549. With its sweeping composition, this work rivals paintings in scale and emotion. Here Titian transformed the Biblical story of Moses parting the Red Sea (Exodus 14) into a stormy seascape of extraordinary drama. He likely drew the complicated composition himself on the woodblocks. Thanks to a restoration campaign funded by Save Venice in 2019, viewers can appreciate once again the control and power of Titian’s line. Venetians, like the Israelites, saw themselves as a people chosen by God, also poised between sea and land and sheltered by divine favor. Whether an idyllic moment in the country or an imaginary corner of the bustling city, Guardi transforms Venetian life into a poetic fantasy.

Jpeg Jpeg

This exhibition represents a unique opportunity for further study on these three famous Masters of the 18th century. We remember that Ca’Rezzonico is not only a museum that illustrates a period of history, but which illuminates a period of change, innovation and exchange of ideas, of periods of time that end and others that begin. Ca ‘Rezzonico is undoubtedly the most beautiful museum in all of Venice! If you are wondering what to visit in Venice, this is your answer.

From February 14th to May 18th 2020 VENICE
PLACE: Ca ’Rezzonico ADDRESS: Dorsoduro 3136
TELEPHONE FOR INFORMATION: +39 041 2410100
OPENING HOURS: 1 Nov – 31 Mar 10.30 – 17 (Ticket office 10.30 – 16.30) Closed on Tuesdays

 

OFFICIAL SITE: https://carezzonico.visitmuve.it/en/home/

Canaletto approda a Palazzo Ducale !

For the english translation, please scroll down the page, thank you.

DSCN0020

A Palazzo Ducale è stata inaugurata la mostra “Canaletto e Venezia”, che durerà fino al 09 giugno 2019. E’ la mostra dell’anno, un evento che si aspettava ormai da tempo. Ecco che dopo la grande mostra dedicata a Tintoretto, si è riusciti a proporre un’altra mostra di grande livello.

Giovanni Antonio Canal, meglio conosciuto come il Canaletto (Venezia, 17 o 18 ottobre 1697 – Venezia, 19 aprile 1768), è stato un pittore e incisore italiano, noto soprattutto come vedutista, i cui quadri sono famosi, e sopratutto sparsi in tutto il mondo, specie in Inghilterra, alla National Gallery di Londra, questo grazie al consiglio del console Britannico Joseph Smith, che fu un intermediario tra l’artista e i principali collezionisti inglesi.

La mostra da poco inaugurata, rende possibile poter vedere i suoi magnifici capolavori, specie quelli provenienti dai musei stranieri, e oltre a lui, sono presenti anche opere di Luca Carlevarijs, Rosalba Carriera, Giambattista Tiepolo, Pietro Longhi, Francesco Guardi, e Giandomenico Tiepolo, questo per poter offrire al pubblico una visione completa del panorama del 700 a Venezia.

E’ una mostra spettacolare, che invito tutti ad andare a vedere, ma se volete avere una visione più allargata dell’artista e del suo tempo, dopo Palazzo Ducale, dovete anche visitare il bellissimo Museo di Ca’ Rezzonico, museo del 700 veneziano, dove uno dei due quadri di Canaletto, è stato prestato per la mostra. Quindi, se dopo Palazzo Ducale decideste di recarvi a Ca’ Rezzonico, potrete vedere l’altro capolavoro, e tutti gli altri tesori artistici di quell’epoca.

Canaletto twitter

Canaletto at The Doge’s palace in Venice !

DSCN0020

The “Canaletto e Venezia” exhibition was inaugurated at Palazzo Ducale and will last until 09 June 2019. It is the exhibition of the year, an event that has long been expected. Here, after the great exhibition dedicated to Tintoretto, they managed to propose another major exhibition.

Giovanni Antonio Canal, better known as the Canaletto (Venice, 17 or 18 October 1697 – Venice, 19 April 1768), was an Italian painter and engraver, known above all as a vedutist, whose paintings are famous, and above all scattered throughout the world, especially in England, at the National Gallery in London, thanks to the advice of the British consul Joseph Smith, who was an intermediary between the artist and the main English collectors.

The recently inaugurated exhibition makes it possible to see his magnificent masterpieces, especially those from foreign museums, and in addition to him, there are also works by Luca Carlevarijs, Rosalba Carriera, Giambattista Tiepolo, Pietro Longhi, Francesco Guardi, and Giandomenico Tiepolo , this in order to offer the public a complete vision of the 700 panorama in Venice.

It ‘a spectacular show, which I invite everyone to go see, but if you want to have a broader view of the artist and his time, after the Doge’s Palace, you must also visit the beautiful Museum of Ca’ Rezzonico, museum of the Venetian 700, where one of the two paintings by Canaletto, was lent for the exhibition. So, if after the Doge’s Palace you decide to go to Ca ‘Rezzonico, you can see the other masterpiece, and all the other artistic treasures of that time.

Canaletto twitter english